Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp

PUNTO DI PARTENZA

Incoraggiate da movimenti ultranazionalisti ed euroscettici, negli ultimi anni si sono formate correnti di pensiero che mettono in discussione il futuro dell’Unione europea. Avvantaggiandosi degli effetti della crisi economica, umanitaria e di valori in cui siamo immersi, queste ideologie hanno catalizzato il malcontento dei cittadini ai fini elettorali, acquisendo così un peso considerevole all’interno delle istituzioni statali dei rispettivi paesi.

Contrastare la narrazione che i sovranisti fanno dell’Unione Europea significa dare ai cittadini le informazioni e la conoscenza degli innegabili progressi in materia di coesione vissuti da tutti i suoi membri negli ultimi decenni in una moltitudine di ambiti economici, sociali e territoriali. Significa recuperare quello spirito comunitario che è alla base  del lungo periodo di  convivenza pacifica in cui si trovano, per la prima volta nella storia, i paesi europei.

In questo processo di individuazione e riconoscimento dei valori comuni europei, i media hanno svolto, svolgono e devono continuare a svolgere, oggi più che mai, un ruolo essenziale per la loro diffusione, ma anche per promuovere la riflessione, il dibattito e l’analisi critica su questo spazio comune di convivenza che è per tutti noi l’Europa. 

PARTNERS

CONTENUTI

COLLABORATORI

Logotipo Radio Ágora

Stiamo lavorando alla campagna, quando finiremo prepareremo il documento delle conclusioni e lo cariceremo sul web

Grazie mille per la tua fiducia

Trabajo en curso
Skip to content